MENU
Pubblicato il 12 Agosto 2020 in: FAQ

Come aprire un blog

Come aprire un blog

Come aprire un blog

Come aprire un blog vincente? Il tuo sogno è quello di condividere le tue conoscenze. Desideri diventare un punto di riferimento e stabilire collaborazioni virtuose. Magari riuscire anche a guadagnare con blog per trasformati in un libero professionista. 

Ma come fare? Il primo passo è avere le idee chiare: devi capire di cosa vuoi parlare. Poi ci sono alcuni passaggi tecnici da affrontare. Ma procediamo con ordine e vediamo quali sono i primi passi per aprire un blog di successo. 

Cos’è un blog

Lo so, vuoi sapere subito come aprire un blog ma prima iniziamo a capire che cos’è. È un diario online per pubblicare contenuti e può essere di tipo personale o aziendale. Ad esempio, puoi usarlo per diffondere ciò che sai su un argomento che ti sta a cuore. Oppure puoi creare un blog per promuovere prodotti/servizi e trovare nuovi clienti. 

Gli obiettivi da raggiungere devono essere decisi a monte. Questo sai cosa vuol dire? Che ti serve una strategia perché questo tipo di progetto richiede costanza e impegno. Procedere senza una rotta non conduce ai risultati sperati. Lo studio e l’organizzazione sono fondamentali per aprire un blog aziendale di successo ma il discorso è simile anche per quello personale.

A cosa serve un blog? Una delle sue funzioni principali è quella di Intercettare keyword informazionali che rispondono a un interesse del tuo potenziale pubblico. Con il blog condividi articoli che rispondono a interrogativi ed esigenze delle persone che navigano su Google alla ricerca di informazioni. In questo modo assecondi uno dei principi più importanti dell’inbound marketing: ti fai trovare dalle persone quando hanno bisogno di te. 

Perché creare un blog?

Perché aprire un blog? I motivi fondamentali sono due: un diario online nasce per condividere esperienze, consigli e passioni con un pubblico ampio. Oppure puoi creare un blog per guadagnare, monetizzando gli articoli e intercettando clienti. Ed ecco che il blog si trasforma in uno strumento di marketing che fa da volano per la tua azienda e ne rafforza la brand reputation. In che modo? 

Le persone interessate ai tuoi prodotti e servizi leggono gli articoli e ti contattano per un preventivo. Ma non solo. Diventi una voce autorevole e un punto di riferimento anche su argomenti di nicchia. Anzi, riuscire a trovare argomenti di nicchia per blog ritagliandosi uno spazio può essere l’inizio di un percorso profittevole.

So già cosa stai pensando: “Ma perché perdere tempo a sapere come aprire un blog io ho già il sito internet”. Qual è la differenza tra blog e sito? Un diario online è in continuo cambiamento e sempre aggiornato. Aspetto che piace alle persone e Google. Inoltre, un blog accorcia le distanze tra chi scrive e il lettore. 

Infatti, il blog ti permette di stabilire una relazione attraverso i commenti. Si può dire la stessa cosa di un sito web vetrina statico? No. Adesso concentriamoci su come creare un blog da zero dal punto di vista pratico.

Devi definire la struttura del blog

La creazione di un blog comincia dalla sua struttura. Devi cominciare a dare una forma concreta alla tua idea e mettere nero su bianco le diverse sezioni che compongono il progetto. Comincia a delineare il menu di navigazione e pensa alle pagine che ti servono. Di solito la struttura di un blog si compone di:

Scegliere il nome del blog

La domanda come aprire un blog presuppone anche questa scelta. E non è un compito semplice. Ti consiglio di pensare a un nome facile da scrivere, pronunciare e ricordare. Insomma, devi far capire subito chi sei e cosa fai. Suscitare curiosità ma trasmettere chiarezza. Vuoi aprire un blog aziendale di successo? In questo caso il blog corrisponde al nome dell’azienda oppure diventa una sezione all’interno del sito tradizionale.

Se, invece, stai progettando la realizzazione di un blog personale definire un nome diventa più complesso. Ad esempio, se sei un web designer e vuoi promuovere la tua attività freelance potresti creare un blog e chiamarlo con il tuo nome e cognome. In alternativa, ricorrere a termini che identificano il tuo lavoro.

In ogni caso, non dimenticare il sottotitolo con il quale puoi specificare il campo professionale in cui operi. Per aiutarti a dare un'identità al tuo progetto di segnalo Dot-o-mator, ottimo generatore di nomi per blog. 

Acquisto nome dominio e hosting

Come aprire un blog e guadagnare? Devi scegliere un buon nome dominio che, di solito, coincide con il nome del diario online. Come acquistare un nome dominio? Vai su un internet provider e compra il nome del sito web. 

Poi seleziona le estensioni che preferisci: .it o .com ma ne esistono anche altre. La soluzione migliore è preferire domini di primo livello per blindare il brand.

Insieme al nome dominio devi portare a casa anche l’hosting. Che cos’è un hosting? Lo spazio virtuale su cui iniziare un blog. In pratica, grazie a questo elemento hai a disposizione un posto in cui ospitare il progetto online e archiviare i tuoi i file. Per creare un blog può bastare un hosting condiviso. Meglio Windows o Linux per WordPress? Quest’ultimo si adatta perfettamente al cms l’altro ha bisogno di modifiche.

Per quanto riguarda il provider ti consiglio Serverplan, lo uso da anni e mi trovo molto bene per la sua ottima assistenza che per l'affidabilità e la velocità dei server.

Come creare un blog gratis: Blogger, Altervista, Wordpress.com

Il nome dominio e hosting sono un piccolo investimento. Ma allora dirai: “Voglio sapere come aprire un blog gratis e risparmiare”. Richiesta lecita per fare un po’ di pratica ma non è la soluzione migliore. Se vuoi fare esperienza in pochi click puoi creare un blog su Google con Blogger in cui puoi inserire anche banner Adsense. Poi ci sono WordPress.com. Altervista, Medium e Tumblr con cui puoi realizzare un sito web a costo zero e tuo per sempre ma ci sono delle limitazioni. 

Quali? Non puoi usufruire di un dominio di primo livello e non puoi scrivere testi in ottica SEO. Detto in altre parole, i vantaggi di un blog self hosted non hanno paragoni. Hai pieno controllo, puoi contare sulla personalizzazione e trarrai benefici in termini di percezione della reputazione. Il mio consiglio? Punta a WordPress. 

Come aprire un blog su Wordpress

Ecco come fare un blog professionale e guadagnare. Questo CMS ti permette di pubblicare contenuti unendo semplicità di utilizzo ed estetica gradevole. 

Come creare un blog con WordPress di successo? Scarica il content management system dal sito ufficiale. Con questa soluzione puoi installare plugin, fare SEO, personalizzare il design. E se conosci almeno un po’ il codice HTML potrai sfruttare appieno le potenzialità di questa piattaforma essenziale per creare un blog professionale. 

Temi WordPress: quale scegliere?

Come scegliere un tema WordPress? Quali sono i migliori template per blog e dare ai contenuti l’aspetto estetico desiderato? Molto dipende dall'argomento che tratti. Ad esempio, vuoi creare un blog di cucina? In questa situazione opta per un tema che mostri nel miglior modo possibile le ricette. 

E come aprire un blog di viaggi? Allora devi selezionare un template che valorizzi immagini di qualità. Un suggerimento: non fiondarti subito su temi WordPress gratuiti. Il motivo? Hanno ridotte funzionalità. La soluzione? Scegliere un template premium dotato di ottima grafica e supportato dal web designer che l’ha creato. Se vai su Themeforest, tra i migliori database Wordpress, troverai sicuramente quello che cerchi. Ti lascio 3 template per fare blogging:

Quali caratteristiche deve avere un buon template grafico? Deve essere responsive, personalizzabile e leggero da caricare. Inoltre, deve supportare l’ottimizzazione SEO e Woocommerce per ecommerce nel caso decidi di aprire un negozio online. 

Come trovare argomenti per un blog

Fino a questo punto ti ho spiegato come aprire un blog di successo dal punto di vista pratico. Adesso bisogna trovare gli argomenti che saranno l’anima dei tuoi articoli. I SEO tool per keyword research e la pianificazione di un piano editoriale possono aiutarti in questo processo. Con questi strumenti individui le parole chiave importanti per sviluppare i topic del tuo progetto. Ma non solo. Studi i volumi di ricerca e riesci a capire le esigenze del pubblico, del motore di ricerca e crei articoli di qualità. Le utility da avere a portata di mano sono: 

Poi c’è da valutare il tipo di pubblico interessato ai tuoi argomenti, la concorrenza e interessi economici in relazione all’argomento. L’ideale è puntare a un settore con elevati volumi di traffico e CPC e bassa concorrenza.

Blog di successo esempi

Come aprire un blog e guadagnare è questa la domanda che ti frulla per la testa, vero? È il sogno di tanti ma non è facile come sembra. Fare blogging richiede costanza, impegno, creatività e capacità di interpretare metriche. In più, non devi mai separe il mondo digitale da quello reale. Per questo motivo, nei tuoi articoli trasmetti anche la tua esperienza personale. In ogni caso. ci sono tanti esempi di blog di successo te ne segnalo due:

Il blog di Salvatore Aranzulla che offre informazioni dettagliate e complete sul mondo dell’informatica. Aranzulla è stato capace di guadagnare con la pubblicità ma senza essere invasivo. In più, i suoi contenuti sono di qualità e sempre in primo piano.

Invece, se vuoi sapere come aprire un blog di moda ispirati a Chiara Ferragni e al suo The Blonde Salad. Diario online che detta tendenze e attira un numero elevatissimo di visite e sponsor. L’intento non è copiare ma studiare imparando dai bravi blogger. 

Come guadagnare con un blog? Oltre a intercettare potenziali clienti impostando una strategia di content marketing, puoi fare affiliate marketing. Come funziona? Alcune aziende ti danno l’opportunità di affiliarti a loro e di promuovere i loro prodotti sul tuo blog. Il risultato? Dividono con te i guadagni al momento della vendita. Questo è uno dei metodi più efficaci per fare soldi con un blog.

Ci ho fatto un video, lo trovi qui.

Non sai come aprire un blog partendo da zero? Non temere, contattami per un preventivo. Sarò al tuo fianco in tutti i passaggi per creare un blog di successo.

 

Altri articoli che potrebbero interessarti

Quanto costa un sito web?

29 Giugno 2020