MENU
Pubblicato il 7 Novembre 2019 in: Social Media Marketing

Piano editoriale per i tuoi social: 6 tipologie di post che non puoi NON inserire

Ti sei mai bloccato davanti allo schermo con lo sguardo inebetito a sforzarti invano di trovare qualcosa di intelligente da scrivere nel tuo prossimo post?

Ecco, con un piano editoriale non sarebbe successo :-)

Cos'è un piano editoriale

Un piano editoriale è un piano strategico in cui si definiscono le tipologie di contenuti che comporranno la tua comunicazione online e le piattaforme che utilizzerai per diffondere i tuoi contenuti in funzione del target di riferimento che hai deciso di raggiungere.

All'interno del piano editoriale si definiscono i macro argomenti che tratterai, la frequenza di pubblicazione ed i social in cui pubblicherai. 

Piano editoriale Vs Calendario editoriale

Sento spesso fare confusione fra piano e calendario editoriale.

Mentre, come abbiamo detto, il piano editoriale è il piano strategico generale, il calendario editoriale è la vera e propria pianificazione di ogni singolo post o contenuto in una specifica data.

In pratica una volta definite tramite il piano editoriale le categorie di contenuto ed i social da utilizzare, si definiscono nel dettaglio i singoli post e si schedulano in una data precisa e ad un orario specifico definendo in che social andranno pubblicati.

Possiamo dire insomma che il calendario editoriale è lo step successivo al piano editoriale. 

A cosa serve il Piano editoriale

Il piano editoriale è fondamentale per numerosi motivi:

Minimizzare lo sforzo ed il tuo impegno

Aver definito argomenti e tempi di pubblicazione ti farà essere molto più rapido sulla creazione dei tuoi contenuti.

Essere più costanti

Avere un piano da eseguire ti toglie dall’imbarazzo dato dal non sapere cosa pubblicare e questo ti permetterà di essere più costante potendo anche creare con largo anticipo i tuoi contenuti e programmando le loro pubblicazioni in automatico.

Essere più efficaci

Definire la tua strategia ti permette di avere una visione più globale e quindi di poter avere sempre ben a fuoco il tuo obiettivo.

Coordinare al meglio tutti i nostri canali promozionali

Progettare il tuo piano editoriale per i social e per il tuo blog ti permette di integrare al meglio tutti i canali in modo da valorizzarli al meglio sfruttando le caratteristiche di ogni social e facendo in modo che si aiutino a crescere fra di loro.

Come si fa un piano editoriale

Il primo step è quello di individuare il tuo target. E ricorda: “tutti” non è un target! 

Il secondo passo è quello di scegliere le piattaforme sulle quali si vuole pubblicare.

Questa scelta va fatta in base al target e non ai gusti personali. Se ad esempio il tuo target ha 40 anni probabilmente Tik Tok non è il posto giusto.

Una volta scelte le piattaforme sempre in funzione del tuo target vanno definiti i gli argomenti e le tipologie di contenuto che vuoi pubblicare.

Questi andrebbero definiti in modo da creare un funnel che avvicini i tuoi utenti in modo graduale e che li fidelizzi.

Infine si decide la frequenza di pubblicazione che deve essere sufficiente a mantenere alta l’attenzione ma che deve permetterti di pubblicare contenuti sempre di valore ed interessanti per i tuoi lettori.

6 tipologie di post fondamentali per il tuo piano editoriale

In genere Gli aspetti da tenere in considerazione sono

  1. Aumentare engagement per tenere alta la reach
  2. Raggiungere pubblico nuovo stimolando le condivisioni
  3. Entrare in empatia con il tuo pubblico

Ricorda che sei su un social network, nessuno vuole leggere markette 

Ecco 6 tipologie di post che secondo me servono a TUTTI e che quindi dovresti tenere in considerazione

Qualcosa di rassicurante per il tuo target 

Trovare qualcosa che accomuna tutti o che mette tutti d’accordo è un buon modo per ottenere condivisioni ed interazioni e quindi espandere il proprio pubblico.

Qualcosa che gli strappa il sorriso

Soprattutto sui social network abbassare un po’ i toni e proporre contenuti leggeri e divertenti anche se in tema è un ottimo modo per ottenere interazioni e condivisioni.

Qualcosa che divide e fa discutere

In ogni settore c’è un argomento che divide in due il tuo pubblico.

Proporre contenuti su quegli argomenti, magari senza schierarsi troppo, è spesso un buon modo per ottenere molti commenti e quindi tenere alta la reach della pagina.

Qualcosa di istruttivo

Portare contenuti di valore è importante per dimostrare la tua competenza ed essere utile al tuo pubblico.

Qualcosa di più diretto su quello che offri

Di tanto in tanto ricordare esplicitamente cosa vendi magari senza fare troppe markette è sicuramente importante.

Qualcosa di personale

Mostrare un lato più intimo e personale è molto importante per entrare in empatia con il tuo pubblico.

Conclusioni

Concludo con qualche suggerimento per rendere il tuo piano editoriale più efficace.

Il piano editoriale perfetto è quello che NON sembra un piano editoriale!

Ricordati di non essere egoista, quindi non pensare SOLO ai tuoi obiettivi ma cerca di essere utile ed interessante per il tuo pubblico.

Non innamorarti troppo dei tuoi contenuti e delle tue idee, testa il più possibile e scegli cosa tenere in base all'analisi dei dati.

Buon lavoro!

Altri articoli che potrebbero interessarti