Qual è il significato di bot?

È un risponditore automatico che genera risposte di senso compiuto alle domande più frequenti degli utenti sfruttando l’intelligenza artificiale.

A cosa servono i Bot

Questo software, dotato di intelligenza artificiale, permette di risparmiare tempo perché dialoga in modo naturale con le persone al posto dell’azienda. Siri e Cortana sono bot anche se rientrano nella categoria degli assistenti virtuali. Ad essere molto diffusi sono, invece, i chatbot utilizzati nella messaggistica istantanea per fare customer care. Li trovi, ad esempio, su Messenger all’interno delle pagine aziendali, su Telegram e sui siti web che fanno riferimento a un’impresa.

Perché conviene usare un bot? Non necessita di essere scaricato e non interrompe l’esperienza utente. Altri vantaggi? Eccoli.

  • Migliora il supporto al potenziale cliente che può contare su un contatto attivo h24 per ricevere informazioni essenziali ed essere aiutato nel processo d’acquisto di un prodotto.
  • Consolida la reputazione del brand se programmato nel modo corretto.
  • È uno strumento che raccoglie dati sul comportamento dell’utente: età, gusti, interessi. E questo permette all’azienda di interpretare meglio i bisogni degli acquirenti. Impara dai propri errori e dai comportamenti delle persone tramite le funzioni di machine learning.
  • Permette alle aziende di ridurre i costi operativi e di formazione per gli addetti al servizio clienti.

Contesti di applicazione di un bot

Nel campo aziendale per fare customer care e service: i bot offrono al potenziale cliente un contatto disponibile in ogni momento. Una percentuale sempre maggiore di utenti preferisce parlare con le imprese tramite sistemi di messaggistica istantanea.

I chatbot vengono utilizzati, soprattutto, nell’interazione tra consumatore e azienda. Anche quando non sono dedicati al servizio pre o post-vendita, il fine è quello di dare un volto umano all’impresa. Secondo le pagine di Forbes: “L’intelligenza artificiale rappresenterà l’85% delle relazioni con i clienti entro il 2020”.

Ma non solo. Queste soluzioni vengono sfruttate per la comunicazione interna dell’azienda e velocizzare le operazioni quotidiane, nell’intrattenimento per offrire un’esperienza personalizzata, come assistenti personali per svolgere attività complesse. E si stanno diffondendo anche nel settore della medicina: questi “agenti intelligenti” in futuro saranno in grado di dare consigli medici.

Fino ad oggi la maggior parte dei bot riescono ad assolvere richieste semplici. Il sistema bot, infatti, deve compiere numerosi passi avanti per comprendere il linguaggio umano. I punti da perfezionare sono, soprattutto, la capacità contestualizzare i discorsi e di capire le espressioni colloquiali.

Ti è stato utile? Condividilo!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Leggi gli ultimi articoli del mio blog

Guarda i miei ultimi video